Santo Natale 2017

Natale-2017
Apriamo i nostri cuori a Nostro Signore Gesù che li riempa di Pace e prosperità.

Auguri di Santo Natale e felice anno nuovo

Università d’estate San Marino – 2017

Università d'estate
L’Università d’Estate della Repubblica di San Marino è un’iniziativa culturale internazionale che si occupa da ormai diverso tempo delle diverse problematiche sollevate dal processo di integrazione europea.
Negli anni ha ospitato Docenti proveniente da differenti paesi europei (fino ad oggi i Docenti Ospiti hanno rappresentato 18 nazioni europee: Finlandia, Svezia, Spagna, Portogallo, Andorra, Italia, Repubblica di San Marino, Malta, Francia, Germania, Austria, Repubblica Ceca, Slovenia, Croazia, Romania, Bulgaria, Ucraina, Città del Vaticano, accanto a rappresentanti del mondo culturale ed accademico da nazioni extraeuropee come Giappone, Cile e Stati Uniti d’America).
Ogni Corso dell’Università d’Estate della Repubblica di San Marino è suddiviso in tre Sessioni tematiche, in cui due-tre Docenti di fama internazionale si confrontano coordinati da un Moderatore. Larghissimo spazio è riservato alla discussione con gli Iscritti e gli Uditori presenti.
Negli intervalli, e nelle serate comunitarie, i Relatori sono a disposizione per approfondire aspetti particolari dei temi affrontati.
Nel XXII Corso del 2017 dal titolo “Identità e Memoria” si è trattato del dialogo interculturale e interreligioso nello spazio euro-mediterraneo affrontando i seguenti temi:

1) Adriatico e Mediterraneo: ritorno al Centro.
2) La testa dell’Idra: il caso esemplare della Siria.
3) L’Europa che manca, l’Europa che vogliamo.

Il Priorato di San Giorgio aveva ricevuto l’invito a partecipare a questa interessante iniziativa dal prof. Adolfo Morganti, Presidente dell’Associazione Identità Europea e Vice-Presidente della Fondazione Paneuropea Sammarinese, il quale era già entrato in contatto con la nostra realtà nei mesi precedenti.
Il compito affidatogli era quello di provvedere in parte alla quota riservata alle borse di studio e di scortare la delegazione composta dall’Archimandrita della Chiesa Cattolica Greco-Melchita Padre Mtanios Hadad, Siria, ora Rettore della Basilica di Santa Maria in Cosmedin a Roma e Apocrisario Patriarcale presso la Santa Sede, accompagnato dal diacono iracheno Louay Shabani e dal Gran Maestro del Venerabilis Ordo Sancti Sepulchri di Seborga fr. Diego Beltrutti di San Biagio, Priore degli Affari interni della CTI.
Il Priore dei Cavalieri Crociati di Cristo del Priorato di S. Giorgio affidò questo compito, con la presenza e supervisione del Cancelliere di S. Giorgio , alla Luogotenenza di San Paolo in quanto l’iniziativa avveniva proprio sul territorio sammarinese su cui essa opera.
La Delegazione salì sul Titano la sera del 20 luglio accompagnati dal Priore di S. Giorgio. Dopo essersi sistemati in albergo; li raggiunse il Luogotente fr. Alberto Serra per l’ora di cena il quale fu istruito riguardo al programma dei giorni seguenti e disposizioni in merito al suo compito.
L’indomani il Luogotente accompagnò gli ospiti nel centro storico di San Marino per una breve visita ai monumenti principali spiegandone la storia.
Giunta l’ora dei “lavori” la Delegazione si recò al Palazzo della Mutuo Soccorso ed ha assistito all’apertura del corso e alla prima sessione. Al termine parteciparono alla cena con tutti gli ospiti e i relatori con i quali poterono scambiare opinioni ed esperienze.
Alle 9.30 del giorno seguente iniziò la seconda sessione del Corso dove Padre Mtanios Hadad, assieme al giornalista Paolo Sensini e il prof. Adolfo Morganti, espose le problematiche e i collegamenti occidentali della guerra in Siria.

università-estate-2017

Dopo il pranzo comunitario, prima dell’inizio della terza ed ultima sessione dei “lavori” alla quale avrebbero presenziato anche il priore e gli altri membri del Priorato di San Giorgio.
Su incarico dell’organizzazione, il Luogotente fr. Serra accompagnò il Vescovo della Diocesi di San Marino-Montefeltro S.E. Mons. Andrea Turazzi alla conferenza.
Al termine dell’ultima sessione i presenti ebbero modo di intrattenere un dialogo con i docenti e le autorità ecclesiastiche presenti tra cui S.E. Rev.ma Mons. Luigi Negri, Arcivescovo Emerito della Diocesi di Ferrara-Comacchio.
La giornata terminò con la cena nell’albergo dove alloggiava la Delegazione con alcuni tra i conferenzieri lasciandosi con ottime prospettive di collaborazioni future.
La mattina del 22 luglio, dopo un ultimo giro turistico ad alcuni monumenti della Repubblica di San Marino, la Delegazione fu accompagnata dal Lugotenente e dal Priore di S. Giorgio alla stazione di Rimini dove, al termine dei saluti, i vari membri fecero ritorno.

università-estate-2017

Da parte dei Cavalieri Crociati di Cristo del Priorato di San Giorgio, in particolare della Luogotenenza di S. Paolo della Serenissima Repubblica di San Marino, è stato un grande onore e un piacere collaborare e presenziare ai lavori del XXII corso dell’Università d’Estate di San Marino.
Fiduciosi attendiamo il XXIII Corso al quale invitiamo vivamente a partecipare per approfondire e scoprire temi di grande interesse esposti da persone di indiscussa competenza.

Ad Maiorem Dei Gloriam

Il Luogotenente della Repubblica di San Marino fr. Alberto Serra
Il Priore dei Cavalieri Crociati di Cristo del Priorato di San Giorgio fr. Davide Nanni

Info utili

Programma completo dell’evento

Articolo Rtv San Marino in merito alla presenza all’Università d’Estate di Padre Mtanios Hadad

Lettera del Priore – 17 aprile 2017

Santa Pasqua 2017
Messaggio del Priore

Miei cari fratelli in Cristo,
Ho ponderato molto prima di scrivervi in questi giorni in cui abbiamo celebrato la passione e la resurrezione di Nostro Signore preferendo farvi trascorrere una Santa Pasqua tranquilla e serena con i vostri cari.
Sono seriamente preoccupato per l’escalation degli eventi in Siria, Venezuela e Corea del Nord e la continua pressione sulla Russia da parte del fronte occidentale nel Donbass e sul confine nord con le repubbliche baltiche e la Polonia.
La Santa Pasqua è stata fortemente turbata dalla recente strage in Siria dove hanno perso la vita 157 persone di cui 112 bambini , una condizione terribile ed insopportabile per noi Cristiani e cavalieri.
Ho preferito gli auguri scarni del biglietto di auguri pasquali, per dedicarmi alla preghiera e all’organizzazione del da farsi in caso la situazione internazionale precipitasse in una guerra mondiale dagli esiti imprevedibili e devastanti per tutto il globo.
Che possiamo fare ? siamo cosi pochi è la domanda che mi faccio sempre. “Che potete fare ?” é la domanda che con scherno , quando ne parlo pubblicamente, ci sferrano con quel ghigno la maggioranza dei soggetti come se nessuno possa fare nulla e fossimo sciocchi a porci il problema …. ebbene , no! Non siamo sciocchi …. siamo realisti , siamo umani che pensano , umani che hanno caro l’avvenire dei nostri figli , del nostro pianeta che ora è in mano a forze oscure e sataniche pronte a distruggerlo , e con lui tutta la razza umana.
Che possiamo fare ? Molto nel piccolo , e con tanti piccoli molto nel grande …. pregare sempre che Dio ci dia la forza , la ragione , la costanza di non arrenderci agli eventi infausti, la fede e l’intelletto per operare la cosa giusta per Lui e per la Creazione contro queste bestie.
E’ giunto il momento di operare per il giuramento che avete prestato , per il popolo che avete giurato di difendere , per essere strumenti di Dio . Senza paura , senza dubbi … portiamo sempre la consapevolezza di essere strumenti nelle Sue mani .
Se combattendo e testimoniando Cristo perderemmo la nostra vita sono certo che sarà spesa bene e da Cristiani ….. ma pensiamo sempre che con Lui la vittoria è certa e che la nostra vita dipende solo ed esclusivamente da Lui.
Leoni dovremo essere, e sono certo che le aspettative sono tutt’altro che rosee , ma onoreremo tutti coloro che ci hanno preceduto in questa strada combattendo contro Satana e le sue bestie siano esse demoni che uomini al suo servizio, per la Gloria di Dio Padre e in Nome di Suo Figlio nostro Re Gesù Cristo.
Possano essere le nostre intenzioni come quelle dei Cavalieri della Covadonga l’argine minimo in cui si è infranta la potenza militare dell’anticristo già 1000 anni fa.

Siate pronti , siate Santi , siate veri uomini di Dio che Cristo possa amarci e proteggerci.

W Cristo Re
Vostro in Cristo e Maria

Fr. Davide Nanni
NON NOBIS DOMINE NON NOBIS SED IN NOMINE TUO DA GORIAM

Santa Pasqua 2017

Perugino-La-Resurrezione
La Pasqua di resurrezione di Gesù Cristo, sia un momento per riscoprire la grandezza dell’amore e la luce della speranza .

Christòs anèsti – alithòs anèsti

Lettera del Priore – 12 gennaio 2017

Cari fratelli in Cristo

é passato un lustro da quando mi avete eletto alla guida della nostra organizzazione , passi da gigante sono stati fatti.

Il Priorato di San Giorgio e dei Cavalieri Crociati di Cristo che insieme raggruppano le comanderie e luogotenenze sul territorio nazionale ed europeo, in questo periodo traccia il bilancio.
Un anno pieno di eventi , sorprese , problemi , soddisfazioni e grandi opportunità , abbiamo consolidato , se pur con qualche turbolenza , la Confederazione che nel prossimo anno andrà a confermare un triumvirato direttivo affiatato e coerente con i miei confratelli priori Diego e Renato.
Abbiamo partecipato al capitolo internazionale a Tolone come ospiti della Santa Alleanza e ospitati nella foresteria di Fucilieri di Marina nella base di Tolone, abbiamo impostato il primo simposio di studi con la federazione a febbraio, organizzato incontri e ritiri per operare per la pace e a sorpresa la delega di Sua Beatitudine ci ha consentito di aprire un protocollo diplomatico moto interessante per la causa di tutti i cristiani del Medio Oriente in particolar modo della Siria e dell’Iraq.
L’elevazione agli altari di San Josè do Santos ha confermato la nostra profonda vocazione anti massonica e in Suo onore grido con orgoglio W CRISTO RE!!!! e chiederò al nostro prossimo capitolo generale di inserirlo nei Santi a speciale venerazione cavalleresca chiedendone la Sua intercessione e protezione per la nostra vocazione. La biografia e quella dei Cristeros sarà materia di studio e approfondimento obbligatorio per tutti cavalieri.

Porto nel cuore nel 2016:
il pellegrinaggio notturno al Santuario di Nostra Signora al Divino Amore a Roma per chiedere la pace all’Iraq ed ai Cristiani di Ninive …. fu per me un ulteriore conferma della strada intrapresa e, permettetemi di ringraziare Alberto , Louay e Daniela per questa grande opportunità , il nostro caro Padre Mthanios Haddad per averci sempre accolto come fratelli anche in quella particolare occasione.

La partecipazione per la 3°edizione consecutiva della commemorazione della Madonna del Suffragio con il raduno delle confraternite a Colonnella , e qui il mio ringraziamento va sopratutto al Priore della Confraternita della Madonna del Suffragio fr. Guerrino , al Parroco e al Sindaco di Colonnella Leandro Pollastrelli che hanno consentito di parlare per la Siria e per la situazione in Medio Oriente.

Il capitolo a Rimini di agosto con il nostro Priorato ha conseguito numerosi obbiettivi in quella settimana, cito: il servizio d’ordine in occasione della visita di Santa Teresa di Lisieux a Santa Giustina , l’udienza con il Vescovo di San Marino Montefeltro , il pranzo con alcuni esponenti del consiglio Grande Generale , la mia udienza con le Loro Eccellenze i Capitani Reggenti della Serenissima Repubblica di San Marino , la cena con Mons. Rabitti e Mons. Haddad , la riuscitissima conferenza di Mons. Haddad a Santa Giustina , il capitolo generale della CTI a Rimini con la Santa Messa con Don Mario e le investiture dei nuovi cavalieri e la benedizione del Labaro di San Giorgio.

Altri successi si sono avvivendati nello scorrere di quest’anno:
la processione della Madonna delle Grazie a Casale l’8 Settembre , la veglia d’armi dei novizi il 29 settembre ( San Michele ) con l’intera notte a pregare con Don Emanuele , l’incontro a Rimini con Padre Hibraim parroco di Aleppo , la conferenza tenuta dal nostro Priorato a San Marino , la fondazione dell’associazione Cavalieri Crociati di Cristo Priorato di San Giorgio , i numerosi capitoli formativi e operativi …. insomma un anno che rimarrà scolpito nel nostro intimo come uno dei più belli e gratificanti di tutta la nostra breve ma intensa esperienza cavalleresca …..

che aggiungere se non Grazie !!!!!

Grazie a voi tutti cari fratelli che avete lavorato con impegno , abnegazione e sacrifici, sia economici che di operatività e impegno lavorativo sacrificando voi stessi e anche le vostre famiglie a cui vanno i ringraziamenti di ognuno di noi.
Grazie a Sua Beatitudine Gregorio III per la Sua fiducia riposta in cosi insignificanti forze.
Grazie a Mons. Mthanios Haddad , amico e fratello nella Fede nella lotta per la giustizia e per la pace in Medio Oriente , a Daniela e Louay per l’aiuto e la disponibilità e per sopportare un priore rompiscatole come me.
Grazie a Mons. Andrea Turazzi che ci ha accolto e fatto esporre i nostri intenti e progetti da Mons. Ciccioni insieme alla delegazione CTI ed a Mons Haddad.
Grazie a tutti i sacerdoti , Don Giuseppe , Don Mario , Don Emanuele , Don Roberto , Padre Fernando , che ci hanno sempre seguito e consigliato accolto e guidato e soprattutto sostenuto.
Ma il più grande Grazie , va sempre a Lui ….. il nostro Re , Re e Signore Gesù Cristo , alla Nostra Madre Maria Santissima , e anche a Santa Teresa di Lisieux che ci hanno dato la grazia di poter avere un dono straordinario nella visita in concomitanza del capitolo Generale della nostra associazione delle reliquie di Santa Teresa dandoci la forza di crederci ancor di più in ciò che facciamo.

Il mio mandato come Priore generale dei Cavalieri Crociati di Cristo sta per terminare in questo periodo quindi nel prossimo capitolo generale nel giorno 23 Aprile San Giorgio, il capitolo si riunirà per eleggere un nuovo priore o confermare l’attuale, rinnovarne o confermarne le cariche interne degli ufficiali per un altro lustro.

Vi abbraccio tutti in Cristo e Maria
il Priore


Copyright © 2012 -2020
Priorato di San Giorgio
Tutti i diritti riservati, salvo diversamente indicato