Lettera del Priore – 23 aprile 2018

RIMINI 23 APRILE A.D. 2018

Cari fratelli in Cristo ,
oggi nella festa di San Giorgio ho avuto modo di ricevere molte comunicazioni di stima, di apprezzamento e di auguri per il nostro lavoro intrapreso e voglio condividerli con voi ringraziandovi.

I nostri interventi in molteplici direzioni in favore della pace e contro la guerra in Siria e Medio Oriente hanno suscitato una sorta di catalizzatore di attenzioni da varie istituzioni, e questo non può che rendermi orgoglioso di voi e dell’ attività che voi tutti avete prestato in questa direzione, sopportando un priore che ha fatto pedalare certamente un po tutti, è vero, ma è anche vero che anche voi non avete dato il 100% ma il 1000%….

I miei ringraziamenti oltre a voi Cavalieri e sergenti vanno a Padre Haddad sempre in prima linea nella difesa della TerraSanta e della sua fraterna amicizia e disponibilità, a Padre Giuseppe Spampinato e tutto l’Ordine della Campanella e alla confraternita Charles de Foucauld e a tutti gli ufficiali di riferimento, ad Adolfo Morganti con cui si è determinata una costante e proficua collaborazione in molteplici settori, lo storico e giornalista Paolo Sensini che ci ha dato voce nella lotta per la verità sul genocidio in Medio Oriente, a Don Emanuele Giunchi che ci ha accolti come figli spirituali a cui và la nostra preghiera per una guarigione piena, a Sua Eccellenza Reverendissima Mons Andrea Turazzi che ci ha accolto in udienza come un padre e con un grande cuore ci ha dato la forza e l’incoraggiamento per la nostra missione, a tutti i Padri Passionisti del Santuario della Madonna di Casale sempre pronti ad ascoltarci e consigliarci, a Don Mario Dariozzi e a Don Giuseppe Scarpellini che hanno sempre sostenuto le nostre intenzioni e non ci hanno mai fatto mancare la loro disponibilità, alla confraternita della Madonna del Suffragio di Colonnella in particolare a frà Guerrino che ci ha ospitato sempre nelle sue manifestazioni in onore di Maria Santissima, al Grand ufficiale Cesare Tabarrini e la commenda dell’ OESS di San Marino per il confronto e l’affratellamento con cui ci siamo trovati per affrontare i problemi legati ai Cristiani d’oriente e le dinamiche internazionali.
In particolare il mio ringraziamento va a Sua Beatitudine Gregorio III da cui abbiamo imparato la forza della fede, della verità e della Preghiera per operare con tutti gli strumenti per Nostro Signore Gesù Cristo per i nostri fratelli nel Medio Oriente e i cristiani di frontiera.
Tutto questo lavoro collegiale in incontri, conferenze, capitoli nazionali ed internazionali, seminari, gruppi di studio di formazione e ritiri spirituali è talmente copioso che in questi mesi rapportarne l’escatologia con cui l’ abbiamo affrontato è stato praticamente impossibile.
Abbiamo alternato le nostre vicissitudini della vita ordinaria a quella straordinaria esperienza che è la cavalleria di Nostro Signore Gesù Cristo.
Ci siamo addirittura trovati ad affrontare escatologie socio politiche che nemmeno potevamo essere possibili fino a qualche anno fà; per questo desidero ringraziarvi tutti per l’abnegazione con cui l’avete portato a compimento e per come avete affrontato tutte le difficoltà e le fatiche, con coraggio e spirito di corpo e vera fraternità ma sopratutto con UMANITA’ E FEDE.
Si può dedurre che il nostro San Giorgio ci abbia protetto e indirizzato, con lui San Bernardo, San Michele Arcangelo e la nostra Madre Santissima a cui da consacrati a Lei possiamo portare tutte le nostre miserie ed intenzioni e sempre siamo ascoltati protetti e guidati …. Ne sono certo !!!!

Ora nuove sfide e ombre nere ci sono all’orizzonte, la Vita è in pericolo non solo umana ma il pianeta tutto è a rischio. Proprio dopo 2 settimane fibrillanti dal punto diplomatico e internazionale che hanno visto anche noi anche se marginalmente coinvolti operare con una certa ansia sulle scene come osservatori ed anche in parte attori, per far coinvolgere il più possibile la popolazione attraverso notizie non filtrate e\o modificate riguardanti i fatti Siriani ed internazionali ed anche qui ci si trova al fronte pur essendo distanti dalle linee di fuoco, il fronte della difesa della Verità …. e oggi quasi il nostro San Giorgio volesse aprire un altro fronte per la nostra battaglia proprio nel giorno della Sua celebrazione salta agli occhi un fatto che mi ha fatto riflettere molto ed è questo :
Oggi il Regno Unito,che ha come bandiera la Croce di San Giorgio, ha annunciato il travaglio della principessa Kate per partorire il terzogenito del Principe William Windsor pronipote della Regina Elisabetta II , mentre la giustizia proprio di Sua Maestà Britannica negava lo stato di cura ad un infante di nome Alfie e quindi il distacco del respiratore artificiale con un protocollo di morte assistita … dopo i ripetuti appelli dei Genitori delle associazioni cattoliche e anche del Santo Padre e la disponibilità dell’ospedale Bambin Gesù di Roma di poterlo accogliere e cercare una possibile cura per la malattia rara di cui è affetto.
La giustizia inglese ha deciso di andare avanti per la sua strada …. ebbene oggi ho pregato San Giorgio per questo bambino e poi mi sono appellato alla Nostra Madre Santissima e Nostro Signore Gesù Cristo affidandolo a loro con sguardi di Padre e di Madre ed ho atteso con ansia proprio per quel padre e quella madre che hanno lottato affinché il loro figlio vivesse ….. e stasera dal Ministro degli esteri italiano è arrivata la notizia della concessione della cittadinanza Italiana al piccolo Alfie, segno che la mano di Dio usa elementi imprevedibili per parlarci, aiutarci, e compiere miracoli inaspettati.
Prego affinché questo trasferimento in Italia possa aprire ad un ulteriore Miracolo vero e proprio per una guarigione piena e di una vita possibile in dignità del piccolo e di tutta la sua famiglia e spero vivamente lo facciate anche voi … grazie Signore, grazie Maria Santissima, grazie San Giorgio.
Questo per ribadire che tutto ci è possibile con la preghiera e con la lotta nella verità e per la verità, per la difesa della vita e del creato, dei deboli, degli oppressi e dei perseguitati …. quindi con coraggio nonostante ombre fosche di un possibile conflitto globale non perdiamoci mai d’animo ed andiamo oltre l’ostacolo forti del fatto che se Dio sarà con noi, la vittoria sarà certa e la Vita sarà salva in un mondo sicuramente migliore.

W San Giorgio
W Maria Santissima
W Cristo Re

Vostro in Cristo e Maria
Fr. Davide Nanni
Priore dei Cavalieri Crociati di Cristo Priorato di San Giorgio


Copyright © 2012 -2020
Priorato di San Giorgio
Tutti i diritti riservati, salvo diversamente indicato