Lettera del Priore – 23 aprile 2022

Comunicato del Priore dei Cavalieri Crociati di Cristo , Priorato di San Giorgio.

AD 2022 , 23 Aprile , San Giorgio megalomartire

Cari fratelli in Cristo,

oggi è un giorno di festa , una festa della cavalleria che deve essere onorata con l’omaggio al santo che meglio rappresenta sia iconicamente che spiritualmente assieme  a San Michele Arcangelo e San Bernardo di Chiaravalle  lo scopo del carisma che noi abbiamo scelto di onorare con le nostre promesse al nostro Re e Signore Gesù Cristo.

Una festa turbata da ciò che accade intorno a noi , nei “rumori di guerra” che attanagliano il pianeta , gli abomini che si sviluppano nei luoghi cosiddetti di governo, di  scienza , di cultura e soprattutto di “informazione“ oramai divenuti inaccettabili per chi ha anima e cervello.

L’indifferenza , l’omertà , la pavidità e la sudditanza a cui hanno ridotto la popolazione è disarmante!  A volte sconfortante ma, sappiamo che  da Lui dal nostro Re che non finirà qui.

San Giorgio ci insegna cosa significa testimonianza , cosa significa combattimento , cosa si intende come difesa , cosa si intende come sacrificio e come si deve vivere e anche morire per la Verità.

La difesa della vita su questo pianeta che ripeto è la casa di tutti , quella parte del creato che il Nostro Creatore ha creato perché noi  ne godessimo tutti come fratelli insieme , deve essere un dovere di ognuno di noi.

Le contraddizioni che fanno noi dei guerrieri per difendere la vita hanno lo scopo di farci comprendere che la vita da proteggere è intesa nel suo insieme e non certo nella logica della prevaricazione  di alcuni su altri, sapendo che da uomini a bestie il passo e breve i cavalieri devono essere fermi e pronti ad affrontare coloro che si trasformano in cotali bestie perdendo l’umanità ed il senso del bene superiore e mai come in questo contesto storico è in pericolo su tutto l’orbe terraqueo.

L’ Amore di Cristo, lo Spirito Santo, La Vergine Santissima siano per noi sempre punti di riferimento assieme all’intercessione di San Giorgio per raggiungere la pienezza dello scopo.

“Lascia tutto e seguimi !” Cosi ci ha comandato Cristo , dobbiamo essere disposti ad accettare tutto anche ciò che è scomodo alle consuetudini della vita quotidiana ed a volte anche doloroso perché le prove che ci attendono saranno veramente dure da affrontare e confesso che come priore prego ogni giorno che possa avere la forza di portare insieme a voi tutti fratelli miei il peso e le responsabilità che questo ruolo ci comanda nella via dura della Croce che sicuramente ci porterà a vittoria sicura solo ed esclusivamente se come San Giorgio avremo la determinazione di affermare la Verità in tutti gli ambiti della nostra vita garantendo verso il prossimo quella testimonianza e onestà e lealtà che verso Dio è nostro dovere di figli Suoi ……  Non ci abbandonerà, no non ci lascerà soli,  sono certo che insieme a San Giorgio ci porterà in battaglia sicuri e fermi nella fede, ci condurrà tra tempeste e tribolazioni ma dovremo essere il più possibili umili e determinati.

Fratelli miei, il dono di altri fratelli in questo ultimo anno è la nostra speranza di aver intrapreso la strada giusta , aiutiamoci e aiutiamo a non perdere la via siate padri e fratelli dei vostri confratelli. In alto i cuori In alto le spade ! Alla Croce trono del Signore gridiamo con San Giorgio :

W Cristo Re ! W Maria Regina !

Vi abbraccio in Cristo

Fr. Davide Nanni Priore dei Cavalieri Crociati di Cristo Priorato di San Giorgio.

Santa Pasqua 2022

Christòs anèsti – alithòs anèsti

Augurandovi che Nostro Signore Risorto possa portare serenità , tranquillità e pace.

Auguri a voi e a tutti i vostri cari

Auguri di Santa Pasqua 2022

Ad memorian del Groß Prior EMC Werner Rind

Ti dobbiamo molto.
Nonostante abbiamo preso strade differenti ci siamo sempre rispettati e confrontati.
Che Dio t’accolga e che tu possa continuare a guidare da lassù la cavalleria nella sua missione.
Riposa in pace.

Santo Natale 2021

Auguri di Santo Natale 2021

Cari fratelli in Cristo ,

Anche quest’anno ci apprestiamo a vegliare nella  Santa Notte di Betlemme il Grande Mistero della venuta di Nostro Signore.

Mi volgo al cielo e guardando al firmamento, tutto ciò che mi porta alla grotta dove la Madre Santissima ha dato alla luce il Divino è il segno, la Stella.

Mi viene in mente la preghiera del nostro patrono San Bernardo “guarda una stella e invoca Maria” e posso constatare che guardando la stella essa ci porta a Maria e a sua volta ci mostra Gesù. Ecco i  Re Magi seguirono la stella, i Pastori seguirono la stella su indicazioni degli Angeli del Signore, ecco che Emmanuel si manifesta condividendo l’umile bivacco nella grotta, tra animali e poveri, ma anche con re e dignitari . Ecco Cristo è venuto per tutti, ma per coloro che lo accolgono siano essi ricchi o poveri, sapienti o ignoranti, perchè Lui l’Ineffabile il Creatore ha scelto il luogo più umile e misero, ma pieno di umanità di AMORE; ha scelto di rivelarsi tra chi lo ha accettato, perché non c’era posto per lui negli alberghi e nelle case, nessuno che poteva condividere o aiutare Nostra Signora a dare alla luce in condizioni più dignitose Suo Figlio. Ma già da quel momento traiamo il primo insegnamento : la dignità, che si manifesta dove c’è l’amore, e Dio per amore è venuto al mondo dando dignità a ciò che di più inospitale per un pargolo e per una partoriente una grotta adibita a stalla dove i cuori l’hanno cercato.  Ha condiviso la Sua venuta con gli umili pastori, con San Giuseppe e con Maria e l’ha completata con il riconoscimento da parte di quei re che erano venuti a cercarlo.

Seguiamo la stella quindi, facciamoci trasportare dalla tenerezza e perché no anche dalla curiosità di conoscere un Re che per amore è nato ed ha messo subito in chiaro che esistono re buoni e re cattivi, pastori buoni e pastori cattivi.

Già da quel momento la Sua manifestazione aveva cominciato a rivelare   con la spada della verità la Sua missione. Avevo fame e mi avete dato da mangiare ? Avevo sete e mi avete dato da bere? Ero nudo e mi avete vestito ? Malato o carcerato e mi avete visitato? …… ecco i pastori lo hanno fatto da subito, precursori addirittura, i magi lo hanno cercato ed onorato e protetto, mentre altri hanno rifiutato di albergare una donna con le doglie del parto, non c’era posto per loro .

Il Santo Natale in cui Gesù nasce per noi tutti ci mostra da subito l’umanità che compie nell’amore nella fede e nella carità il viaggio per raggiungere il Divino. Che Dio con noi vi Benedica e possiate sempre avere la gioia nel correre verso di Lui alla Grotta seguendo la Stella con fede e portando l’amore nel cuore per donarlo a Lui e a tutta l’umanità.

Santo Natale a tutti.

    fr. Davide Nanni

Priore generale dei Cavalieri Crociati di Cristo Priorato di San Giorgio

Festa di San Marino Fondatore e Patrono della Repubblica e della Diocesi

Il 3 settembre 2021 si è tenuta la festa nazionale per l’anniversario della fondazione della Repubblica di San Marino.
Come ogni anno la Basilica del Santo si è riempita per la Santa Messa Solenne concelebrata da S. E. Mons. Andrea Turazzi, vescovo della Diocesi di San Marino – Montefeltro, alla presenza degli Ecc.mi Capitani Reggenti e dei Segretari di Stato, delle autorità civili e militari, del clero e della comunità tutta.
Anche quest’anno il Priorato di San Giorgio è stato ufficialmente invitato e ha inviato una rappresentanza di due membri come da protocollo per tutti i gruppi ecclesiali.
Il Priore ha dunque delegato il Cancelliere a presenziare in sua vece insieme al Luogotenente .
I Cavalieri Crociati di Cristo – Priorato di San Giorgio ringraziano per l’invito a questa solenne ricorrenza, testimonianza del profondo rapporto di fede, amicizia e collaborazione che unisce il Priorato alla Diocesi di San Marino – Montefeltro.

W Cristo Re

Santa Teresa di Lisieux insieme ai santi genitori Luois e Zélie Martin a Santa Giustina di Rimini

Dal 21 al 29 agosto 2021 la Parrocchia di Santa Giustina di Rimini ha nuovamente accolto le reliquie di Santa Teresa di Lisieux, questa volta accompagnata da quelle dei santi genitori Louise e Zéline Martin.
Una settimana folta di incontri e momenti di intensa spiritualità assieme a ospiti e relatori come il prefetto emerito della Congregazione del Culto Divino, S. Em.za Rev.ma il signor Card. Robert Sarah.
In quest’occasione il Priorato di San Giorgio ha contribuito alle festività, in appoggio degli amici dell’organizzazione parrocchiale, per il trasporto delle reliquie durante le processioni.
Inoltre è stato possibile per il nostro Priore fr. Davide Nanni di intrattenere un breve colloquio con S. Em.za Rev.ma il signor Card. Robert Sarah.
Come Cavalieri Crociati di Cristo ci sentiamo onorati di aver potuto contribuire a questo evento, occasione di discernimento spirituale e approfondimento sulla vita di questi Santi.  

W Cristo Re

fr. Davide Nanni
Priore dei Cavalieri Crociati di Cristo – Priorato di San Giorgio

Info:

Teresa di Lisieux e i genitori maestri di sapienza spirituale

Santa Pasqua 2021

Che Dio ci dia la forza di non arrenderci mai e la serenità di cui abbiamo tutti bisogno.

Cristo è risorto, e con Lui è risorta la nostra speranza di vita eterna.

CHRISTOS ANESTI! ALITHOS ANESTI!

CRISTO E’ RISORTO! IN VERITA’ E’ RISORTO!

QAMA EL MESSYH! HAQQAN QAM!

Lettera del Priore – 25 dicembre 2020

Cari fratelli in Cristo,
Santo Natale a tutti
Si avvia a conclusione un anno ricco di eventi e situazioni paradossali.
La pandemia di Covid-19 ha portato tutti a riflettere su tanti fattori delle nostre vite, quello famigliare, quello economico, quello politico ed anche, almeno per me, quello spirituale e religioso.
Abbiamo constatato che vi sono state molte contraddizioni in questo spazio temporale, molte contraddizioni e molte ambiguità da parte degli organi tecnici, politici e anche a malincuore alcuni religiosi.
Abbiamo visto uomini uscire con la loro vera natura pavida e soprattutto palesemente ipocrita di qualsiasi estrazione essi fossero.
Ho visto medici, infermieri, volontari e militari dare il massimo con risultati eccellenti operando nonostante direttive ministeriali che valutare demenziali sarebbero in verità dei complimenti. Ma purtroppo sono vanificati da politiche incoscienti e deleterie e, con convinzione affermo che sono state palesemente volute e pilotate.
Abbiamo dovuto limitarci nelle nostre attività pubbliche ma abbiamo sicuramente operato con attività, carità ed interventi a 360 gradi in ambiti a noi competenti e vicini.
Di questo come Priore posso essere soltanto compiaciuto dell’impegno di ognuno di voi, cavalieri, sergenti e simpatizzanti della nostra aggregazione del vostro lavoro; sono felicitato della vostra abnegazione alla causa.
Abbiamo aperto un canale con il Foyer de la providence in Libano a Gennaio, conclusasi con il nostro incontro con il Rettore dell’istituto Basiliano Mons Mthanios Haddad a Novembre a Roma in continuità con la Chiesa Melchita.
Abbiamo aperto un canale diretto con i cristiani di Taybeh, grazie all’impegno del nostro cavaliere Alessio Bondi e l’appoggio della chiesa Melchita e dei “Piccoli Fratelli dell’Accoglienza “.
Abbiamo aperto una collaborazione con la chiesa Ortodossa nel dialogo ecumenico nelle sue varie eparchie e patriarcati.
Abbiamo condiviso alcuni obbiettivi con enti ed istituzioni laiche e religiose di cui per ragioni di riservatezza non possiamo divulgare fino al completamento del fine.
Abbiamo accolto un Nuovo Sergente, Matteo a cui auguriamo un grande cammino.
Insomma nonostante il Covid, le restrizioni dovute alla pandemia, gli ostacoli burocratici siano essi civili e religiosi non siamo stati inerti e questo mi rende veramente orgoglioso di voi tutti.
Questo 2020 ci ha dato un nuovo Santo, Charles de Foucauld, che con grande gioia sarà acclamato presto pubblicamente Santo, colgo l’occasione di questo comunicato per ringraziare pubblicamente il Priore dei Piccoli Fratelli dell’accoglienza padre Giuseppe Spampinato per tutto ciò che ha fatto per noi per l’appoggio dato ai Cavalieri Crociati di Cristo. Dopo la mia nomina Gran Balivo italiano dell’ Ordine della Campana della Mater Juventutis ho avuto la consapevolezza dello sconfinato universo di realtà che compongono la Chiesa e di tutte le problematiche e attività che Essa svolge nel mondo e questo grazie a Padre Giuseppe.
Questo Natale vorrei in particolar modo ricordare e ringraziare alcuni nostri amici a cui dobbiamo molto e che meritano non solo le citazioni di rito ma un riconoscimento di vera stima ed affetto:
Ringrazio Sua Eccellenza Reverendissima Mons Andrea Turazzi Vescovo di San Marino Montefeltro per la sua gentilezza e cortesia sempre manifestata alla nostra commanderia di San Paolo guidata dal nostro Luogotenente Alberto Serra a San Marino e per averci sempre accolto, ascoltato ed invitato alle cerimonie diocesane a cui mando un grande abbraccio.
Ringrazio i Frater Cruciferi, tutti gli appartenenti e in particolar modo il loro magister il colonnello Fabio Flenda del S.M.O.M. a cui va la mia grande stima per il lavoro fatto nell’emergenza Covid come coordinatore degli aiuti dei medici dell’esercito cubano a Crema e per aver informato tutti sulla situazione in tempo reale, auspicando di incontrarci presto; va a tutti un grande augurio da parte di tutti i fratelli del Priorato di San Giorgio.

Ringrazio l’ Ordine del Santo Sepolcro della Commanderia di San Marino nella persona del Cav. Cesare Tabarrini per aver condiviso le visioni comuni nell’alveo cavalleresco delle nostre realtà progettuali.
Ringrazio il Vescovo di Rimini Sua Eccellenza Reverendissima Francesco Lambiasi che nonostante vedute differenti ci ha comunque sempre ricevuti ed ascoltati e dato motivo e spunti di fare meglio e con più motivazione.
Ringrazio la confraternita della Madonna del Suffragio di Colonnella e tutta la comunità del comune di Colonnella , la comunità Passionista della Madonna di Casale e di San Gabriele, l’Arciconfraternita del Preziosissimo Sangue di Rimini e tutti coloro che ci hanno supportato, consigliato ed appoggiato in questi anni.
Ringrazio l’Ordine Basiliano e il Patriarca Emerito Gregorio III a cui mando un grande augurio e un abbraccio.
Ringrazio Frà Diego Beltruttti e tutti i fratelli del Venerabile Ordine del Santo Sepolcro di Seborga che come sempre condividiamo i nostri propositi e progetti ed insieme collaboriamo e combattiamo speculatori ed esoterici nella cavalleria.
Ringrazio le Adoratrici del Preziosissimo sangue in particolare Suor Gloria Riva e Suor Karola a cui va il mio grande riconoscimento per la vicinanza e le preghiere, grazie per tutto quello che fate per noi.
Ringrazio con il cuore il Rev. l’archimandrita Mons Mthanios Haddad, il Rev. Archimandrita Jaques Nobel Abed, l’Arcivescovo Basilio, Don Emanuele, Don Andrea, Don Giuseppe, Don Marco, Don Mario, Don Luigi, Frà Fernando, il diacono Vittorio, le Sorelle delle Maestre Pie, il diacono Louay, Daniela, e tutti coloro che condividono la nostra missione ed i nostri intenti.
A tutti voi Fratelli ed amici in Cristo grazie, ci attende un anno durissimo, ne siamo consapevoli, ma sicuramente con l’aiuto di Dio Padre e di Maria Santissima riusciremo ad affrontare anche questa sfida.

Buon Natale a tutti voi a chi avete nel cuore, alle vostre famiglie ed ai vostri cari, che Dio Vi Benedica e sostenga sempre.

W Cristo Re
Fr. Davide

Priore dei Cavalieri Crociati di Cristo Priorato di San Giorgio
Gran Balivo dell’Ordine della Campana della Mater Juventutis

Santo Natale 2020

Sacra_Famiglia_2020

Gloria a Dio nell’alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona volontà.
Oggi è nato il Nostro Re, il Re dei Re.

Aleluja, Aleluja, Aleluja.

Auguri di Santo Natale 2020
ed un sereno Anno Nuovo
a nome di tutti I Cavalieri Crociati di Cristo


Copyright © 2012 -2021
Priorato di San Giorgio
Tutti i diritti riservati, salvo diversamente indicato