Santo Natale 2016

raffaello-natività

La Luce di Cristo possa illuminarci tutti per poter proteggere Lui inerme pargolo nella mangiatoia agendo in difesa per tutta la cristianità e per preservare la vita .
Che Dio possa aiutarvi, proteggere e benedire insieme alle vostre famiglie e a chi avete di più caro.

Frà Davide e tutti i Cavalieri del Priorato di San Giorgio

Santo Natale e felice anno nuovo

In memoria di Benito Boari

Benito_Boari

Ciao Cavalier Benito
Abbiamo appreso della chiamata alla Casa del Signore del nostro amato fratello Benito Boari.
Esso sarà sempre nei nostri cuori , poichè ci è stato maestro.
Non dimenticherò mai i suoi preziosi consigli , la sua simpatia , la sua pragmaticità ed il suo savoir-faire.

Lo ricorderemo sempre nella sua espressione seria e nell’umanità che lo ha caratterizzato , nella cavalleria e nella vita.
Ci mancherai fratello , anche perchè non ci siamo mai divisi.

L’eterno riposo,
dona a lui, o Signore,
e splenda ad esso la Luce perpetua.
Riposa in pace.
Amen

Che Dio ti possa aver sempre in Gloria.

Fra Davide Nanni Priore Generale dei Cavalieri Crociati di Cristo
Priorato di San Giorgio
e da tutti i tuoi confratelli

Capitolo 24/25/26 agosto 2016

Nelle giornate del 24/25/26 agosto 2016 si è svolto il Capitolo Generale dei Cavalieri Crociati di Cristo – Priorato di San Giorgio e della Confederazione Templare Internazionale “Bernard de Clarvaux”.

Nelle precedenti giornate del 21/22/23 e le successive giornate del 27/28 seguenti il Capitolo Generale CTI, il Priorato di San Giorgio ha fornito un servizio di monitoraggio e messa in sicurezza dell’area parrocchiale di Santa Giustina di Rimini che ospitava LE RELIQUIE DI Santa Teresa di Lisieux con eventi, conferenze di portata internazionale e celebrazioni liturgiche solenni in onore della Santa e Dottore della Chiesa.
Devo ringraziare in modo particolare il nostro Maresciallo il Cav. Uff. Marco Marchi che ha organizzato il sistema di monitoraggio, di attenzionamento e di turnazione del servizio e tutti i cavalieri e sergenti che hanno partecipato a questo compito.
Il servizio ha avuto momenti di vera eccellenza e professionalità, segnalando e cooperando con le forze dell’Ordine preposte al controllo, sopperendo quando quest’ultime non erano presenti alla guardia dell’area parrocchiale e intervenendo quando necessario con discrezione e rapidità.

Nelle giornate capitolari del 23/24 agosto abbiamo impostato l’ordine dei lavori con il Cancelliere e il Tesoriere , ricevuto l’Apocrisario Patriarcale di Sua Beatitudine Gregorio III alla Santa Sede Mons. Mthanios Haddad che partecipava in staffetta con il nostro capitolo CTI e del nostro Priorato di San Giorgio alle conferenze dell’associazione di Diritto Pontificio “Aiuto alla Chiesa che soffre” presente al Meeting per l’amicizia tra i popoli di Rimini. In questi giorni abbiamo interagito con Lui e altre associazioni presenti alla manifestazione di Santa Giustina tra cui l’Ordine Carmelitano e Francescano presenti in ambedue le manifestazioni.
Nella serata abbiamo accolto i nostri fratelli confederati del V.O.S.S. Venerabilis Ordo Sancti Sepulcri di Seborga , Ordine fondato da San Bernardo di Chiaravalle proprio nel Monastero Cistercense di Seborga come da pergamena custodita nella Diocesi di Ventimiglia Albenga , guidato dal nostro carissimo confratello fr. Diego Beltrutti Priore federale per l’Italia della CTI.
Dopo i convenevoli di rito, abbiamo assistito nella sede dell’associazione “ Aiuto alla Chiesa che soffre” all’ultima conferenza di Mons. Haddad in quella sede.
Successivamente abbiamo cenato fraternamente insieme ed iniziato alla Sua presenza il capitolo comandanti, avendo delega del nostro fratello Renato Mollica dell’Ordine Congregazionale Templare Jacques de Molay di Sant’Ilario Ionico.

Nella mattinata del 25 agosto in pulmann ci siamo trasferiti da Rimini a Pennabilli dove la CTI capitanata dal Priore del Priorato di San Giorgio Fr. Davide Nanni e Priore delegato agli affari esteri della confederazione , insieme a Mons Haddad ,
è stata ricevuta in Udienza dal Vicario generale della Diocesi San Marino Montefeltro Mons. Elio Ciccioni (il vescovo Sua Eccellenza Reverendissima Mons Andrea Turazzi era fuori sede).
Dopo le presentazioni di rito, cordialmente e specificatamente Mons Haddad ha parlato della situazione medio Orientale nello specifico delle responsabilità sia islamiche che occidentali degli aiuti per i Cristiani in Siria ed Iraq.
Mons Haddad ha inoltre presentato il progetto che ha il Patriarca Gregorio III per Ma’lula (piccolo villaggio cristiano a nord-est di Damasco in Siria).
La federazione CTI ha spiegato la nostra interazione con il Patriarcato Melchita cattolico d’oriente come missione umanitaria ed assistenziale e delle problematiche degli ordini e confraternite non riconosciute ma operanti in piena sintonia con la Chiesa Cattolica Romana.

Dopo un’ora e mezza di dialoghi e ringraziando ancora Mons. Elio per aver condiviso con noi il Suo pensiero condiviso da tutti e con la volontà proprositiva di affrontare il problemi della TerraSanta in molteplici modi riferendo al ritorno al Vescovo , ci siamo congedati salutandoci con affetto e ci siamo incamminati nella Cattedrale dove dopo una breve visita abbiamo pregato insieme.
Alle 12,30 siamo saliti in pulmann alla volta della Repubblica di San Mariano dove ci attendevano per pranzo le autorità politiche.
Purtroppo a seguito di una improvvisa e alquanto inaspettata crisi di Governo, il Segretario agli Affari Esteri del Governo ha dovuto annullare l’udienza prevista poiché decaduto in seguito alla crisi.
Le loro eccellenze i Capitani Reggenti non hanno potuto ricevere l’apocrisario patriarcale e le nostre delegazioni ufficialmente a palazzo a seguito dell’imprevisto politico contingente.

Il pranzo con alcuni consiglieri del Consiglio Grande Generale è stato molto proficuo per imbastire l’apertura del protocollo diplomatico e un progetto per l’organizzazione della visita ufficiale del Patriarca Gregorio III a San Marino , importante per chiarire alle autorità la situazione reale in Medio Oriente.
A seguire è stata fatta una visita del palazzo e la conferenza stampa con San Marino RTV di Mons Haddad.

Successivamente ci siamo incamminati per una breve visita alla Cattedrale alla Diocesi e al sacello dei Santi Marino e Leo e alle rocche sovrastanti.

Ripreso il pullman alle ore 18, ci siamo diretto alla Parrocchia di Santa Giustina di Rimini dove sostavano le reliquie di Santa Teresa di Lisieux. Dopo la Santa Messa celebrata da Sua Eccellenza Reverendissima Mons. Rabitti abbiamo cenato ospiti di Don Giuseppe , con Sua Eccellnza e molti prelati in loco.
I comandanti si sono appartati per cena con Mons. Haddad , Sua Eccllenza Mons. Rabitti ed alcuni sacerdoti presenti , dove si sono illustrati i vari temi a noi cari, con un notevole interesse da parte di tutti i presenti.
A seguire alle 21 Mons Haddad ha tenuto una conferenza dibattito sulla situazione in Siria e Medio Oriente in Parrocchia di Santa Giustina presso le reliquie di Santa Teresa di Lisieux con notevole partecipazione da parte dei parrocchiani e cittadini.

Nella giornata di Venerdi 26 alle ore 8,30 Mons Haddad parte per rientrare a Roma con tutte le dovute raccomandazioni e direttive che abbiamo fatto nostre nel capitolo.
A seguire delle ore 10,00 si è discusso su tutti i punti dell’Ordine del Giorno con gli ordini presenti in loco : Cavalieri Crociati di Cristo – Priorato di San Giorgio, Venerabils Ordo Sancti Sepulcri e l’ordine della Santa Alleanza Francese.

Nel pomeriggio abbiamo conosiuto i membri dell’ordine francese scambiandoci molte informazioni reciproche.
Alle ore 16,00 gli ufficiali del Priorato di San Giorgio hanno accompagnato i dignitari degli ordini e tutti i cavalieri alla visita guidata di Rimini.

Alle ore 19,00 abbiamo partecipato alla Santa Messa e consacrato, innalzando alla dignità cavalleresca, due sergenti di San Giorgio il serg. Gavelli Stefano e il serg. Alberto Serra
e al grado di Ufficiale il Cavaliere Gianni Bevilacqua con l’incarico di Tesoriere.
Al neo cavaliere Alberto Serra viene data la luogotenenza per competenza territoriale del territorio della Repubblica di San Marino.

La benedizione finale a tutti i cavalieri presenti della CTI data da Don Mario viene estesa al labaro dei Cavalieri Crociati di Cristo Priorato di San Giorgio.

Alle 20,30 la cena di gala conclude i lavori del capitolo che termina con la consegna degli attestati.

Il mio ringraziamento particolare va a tutti i partecipanti, ai Sacerdoti, Vescovi Arcivescovi, autorità civili e militari che ci hanno accolto e tutti coloro che hanno partecipato come ascoltatori e sostenitori, a tutte le famiglie dei cavalieri alle loro signore mogli per la pazienza e tolleranza per il tempo rubato alle loro cure.

il tutto per la Gloria del Signore
NON NOBIS DOMINE NON NOBIS SED IN NOMINE TUO DA GLORIAM

Fr. Davide Priore delegato agli esteri della federazione CTI
e priore dei Cavalieri Crociati di Cristo Priorato di San Giorgio



Il vicario melchita di Siria HADDAD in visita a SAN MARINO esorta i profughi siriani a tornare

L’alto prelato dei cattolici di rito greco bizantino già ospite al Meeting è stato a Pennabilli e alla mostra sui rifugiati di Palazzo Pubblico

A86J4B3LBL69

Il rappresentante in Vaticano del Patriarcato melchita, monsignor Mtanios Haddad, vicario di Gregorio III di Damasco e rettore della basilica romana di Santa Maria in Cosmedin ricevuto in diocesi a Pennabilli ha voluto visitare San Marino e Palazzo Pubblico insieme a una delegazione dei Cavalieri Bianchi del Santo Sepolcro detti di Seborga e a una delegazione dei Cavalieri del Priorato di San Giorgio.

Francesco Zinghirillo
Radio Televisione della Repubblica di San Marino

Per visualizzare il video dell’intervista , clicca QUI

(tratto da : http://www.smtvsanmarino.sm/ )

Lettera del Priore – 03 agosto 2016

Rimini 3 agosto 2016

Cari fratelli in Cristo

siamo qui alla vigilia di un conflitto epico forse il più tragico scontro che l’umanità ha conosciuto dal Diluvio universale ad oggi .
Predetto nelle scritture , previsto dai mistici ( non solo cristiani) lo scontro tra bestie e uomini sarà devastante , ma il signore di questo mondo non prevarrà , ma preverrà Gesù Cristo , il nostro Re.
La battaglia che ci attende non sarà tanto contro i demoni che hanno letteralmente occupato ogni spazio economico , sociale e mediatico , anche direi molto incautamente visto la loro goffaggine e presunzione , non notata solo dalla massa di uomini idioti ed inebetiti dal lassismo e dal nichilismo …. ma contro noi stessi poiché solo abbandonandoci pienamente a Cristo potremmo avere la vittoria .
Potremmo avere la vittoria su coloro che hanno nella morte trovato la loro religione , nella devastazione il loro habitat , nel dolore inferto ai loro simili ed ai loro fratelli il loro compiacimento , e come definire questo orrore se non opera del demonio … ebbene ha i giorni contati , come del resto i giorni contati li hanno i suoi seguaci , che per negazione di Dio si trovano di fronte l’insensata scelta di scegliere il Suo avversario.
Ecco! la preghiera, la conoscenza, l’abilità che da queste virtù ne deriva, la forza della fede che smuove le montagne sarà il nostro scudo , la nostra fortezza , il nostro cuore pulsante in Cristo ….. i cavalieri di Cristo portano la Croce e soffrendo vivono la croce … Ecco! , non siamo stati compresi da molti che gongolano nelle parole che non comprendono ciò che nel mondo accade e la tempesta che sta per abbattersi sulla razza umana , guide cieche di burattini ciechi e meccanici operatori non più uomini ma contenitori vuoti di umanità e fede ma pieni di acculturamenti sociologici inutili … ma Noi siamo forti nella consapevolezza che Dio non ci lascerà mai soli e che Cristo sarà con noi come Guida , come Amico , come Re e Dio.
La consapevolezza che questo ci potrebbe portare anche al martirio mi rattrista ma allo stesso tempo mi rende consapevole che Lui ci ha uniti nella cavalleria per essere con Lui e ci ha preso da molteplici vie come molteplici fili colorati che formano un tessuto piccolo ma solido e allo stesso tempo armonioso e variopinto in cui ci siamo trovati nel riconoscere la bandiera del Nostro Signore come l’unica degna di vero rispetto e l’unica bandiera degna delle nostre lotte e forse anche del nostro sangue , consci che la strada da noi intrapresa , stretta e faticosa, sia quella giusta e con le Armi della Verità e la Spada della giustizia lotteremo col vigore della forza che scaturisce dalla Sacra Scrittura , uniti in Cristo combatteremo assieme a Lui , per Lui , perché uniti a Lui non troveremo sconfitta .
Siamo uomini, potremmo cadere ma dovremmo sempre aiutarci l’un l’altro a rialzarci . Io, vostro servitore e fratello, ho bisogno di voi come ognuno di voi ha bisogno dei vostri fratelli , vi invito a stare vicini , non schernire o criticare i difetti ma bensì di aiutare a superarli nelle vostre virtù , che in questi anni avete dimostrato di avere … poiché le vostre virtù sono quei fili colorati che tengono unito il tessuto del Priorato di San Giorgio e della Cavalleria , impedite a satana di penetrarne le maglie e di dividerci rimanendo uniti sempre in Cristo e per Cristo
FORZA , CHE CE LA FAREMO !!!!!
Noi ci siamo consacrati alla Santa Vergine Maria , nel giorno della fondazione ufficiale del Priorato di San Giorgio , sotto il Suo Manto abbiamo trovato riparo , conforto e consolazione di figli , e sopratutto fratelli. Dobbiamo continuare l’opera che ci siamo preposti in quel giorno di portare a compimento con Spada e Rosario cercando in tutti i modi di fuggire dal male e di combatterlo in tutti i modi possibili ….. San Bernardo ci ha dato la regola , il beato Raimondo Lullo il codice , il Vangelo lo Statuto …. Maria Santissima la Protezione e con la Fede salda in Cristo non ci fermerà più nessuno .
Pregate per me , pregate per i nostri Prelati , Pregate per il Patriarca Gregorio e per i Patriarchi di Oriente , pregate per l’umanità in inganno , pregate anche facendo il vostro dovere per Cristo nelle faccende quotidiane con animo sereno , e non ci sarà , spazio per invidia , rancore , ignavia , e peccato …. ma solo Amore e Timore di Dio !!!!!!

Sono onorato di guidare da 5 anni i Cavalieri Crociati di Cristo e il Priorato di San Giorgio, ognuno di voi è una colonna portante di questo edificio ed ad ognuno di voi dico grazie di ciò che avete fatto e che farete e…….. inginocchiato verso il Nostro Signore , Invoco la Sua Benedizione e la Sua Protezione su Tutti voi come cristiano e come priore.

NEL NOME DEL PADRE E DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO

Siate Forti , Siate Santi

W CRISTO RE

Fr. Davide

Santa Pasqua 2016

PSG-2016 - Auguri PASQUA 2016-lato1-a1

Cle la Santa Pasqua di Ressurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo apra i nostri cuori e la nostra vita alla luce del Vangelo.


Copyright © 2012 -2020
Priorato di San Giorgio
Tutti i diritti riservati, salvo diversamente indicato