Auguri di Santo Natale 2019

Santo Natale 2019

Cari fratelli in Cristo,
siamo arrivati alla conclusione del 7° anno dalla costituzione dei Cavalieri Crociati di Cristo Priorato di San Giorgio e in concomitanza del Santo Natale vorrei condividere con voi tutti una riflessione a riguardo questo tempo di festività.
Per iniziare vorrei che prendeste come tema la stella , si proprio quella stella , quella dei Magi che guidati da essa arrivarono a vedere il Re dei re.
Proprio alcune sere fa mi sono soffermato a vedere le stelle ma mi sono reso conto che dalla mia abitazione é quasi impossibile a causa della illuminazione pubblica poterle vedere chiaramente nello splendore del firmamento e, mentre cercavo di scrutare il cielo ho compreso quanto l’uomo cosiddetto “moderno” ha perso a causa del suo progresso.
A furia di inseguire nuove scoperte o cercare un finto benessere l’uomo ha perso la comprensione della vastità del creato che proprio le stelle nel cielo ci indicano, guardandole invitandoci a contemplare l’infinito e a porci domande. Quella luce artificiale “portata” dal progresso ci ha limitato la possibilità di riflettere e ci ha abituati ad un orizzonte piatto, a non pensare e a non contemplare il creato e il Suo Creatore.
Ebbene quei Magi, nella loro condizione diciamo arretrata senza i nostri mezzi tecnologici, hanno dimostrato di essere di gran lunga più saggi di noi tutti. Hanno seguito la Stella che gli ha indicato l’esatto luogo in cui il Creatore si è incarnato. E cosa hanno trovato? Una donna con un Neonato e un uomo ricoverati in una grotta o stalla. Ebbene la loro ricerca si è conclusa lí di fronte alla più strana delle locazione per il Re dei Re che stavano cercando. Loro sapevano che non era quello l’importante, ma importante era il Bambino, quella Vita, quella Persona appena nata. Qui troviamo forse la prima testimonianza di fede attraverso la conoscenza? Credo di si , credo che la conoscenza e la fede in ciò che credevano o nella loro scienza abbiano fatto comprendere a queste persone l’importanza di mettersi in cammino, di cercare e di conoscere quel Bambino ,di vederLo!

La Fede !
E qui un’altra domanda:
Chi ha portato il Creatore sulla terra ? Maria quella Donna di circa 14 anni che coraggiosamente ha accettato “La volontà del Signore” conscia dei rischi che correva a causa di questo “Fiat”, quindi la stella ha fatto conoscere anche Maria ai Magi quindi anche senza saperlo la futura Regina del Cielo e della Terra. E conobbero pure Giuseppe suo sposo che ha accettato la condizione di Maria diventando il padre di Gesù, difendendo non solo Maria da ripudio e morte ma Dio nello stato di massima vulnerabilità prima e da Erode e per tutta la Sua fanciullezza (non è questa l’espressione massima del cavaliere ?) e quindi guardate come la stella a quante situazioni, riflessioni ed approfondimenti ci porta. A volte un pò di amarezza mi sale quando penso ai chi preposto dovrebbe proteggere i cristiani , la Fede e la vita e non lo fa, ma alzo lo sguardo al cielo e cerco una Stella e mi viene in mente il nostro patrono della regola San Bernardo .. “cerca una stella e invoca Maria” e mi cresce il cuore perchè mi viene in mente tutta la rappresentazione della Natività di Nostro Signore sovrastata dall’intero firmamento. Eh si ! Maria ha questo potere di ricordarti che Lei ha portato il Signore e che Lei ha rischiato, che Lei si è fidata, nonostante tutto Lei ci ha consentito la salvezza col suo “Fiat Mii Secundum Verbum Tuo”. Lei ci ha portato il Salvatore e San Giuseppe Lo ha protetto, difeso, cresciuto e amato con Maria. Loro hanno rotto le regole e protocolli dell’epoca per amore. Non per dovere, non per rassegnazione ma per Amore.

Quindi Cavalieri quando vi criticano, quando deridono, quando vi umiliano per il vostro carisma, per il vostro sentire, per la vostra fede non abbiate paura, guardate una Stella e invocate Maria, e la Via, Verità e Vita che in quel Bambino si sono Incarnati nella Santa Notte di Natale vi appariranno nella chiarezza e nello splendore della nostra fede in Cristo Nostro Re e Nostro Salvatore illuminando il cuore e indicando sempre il cammino giusto da intraprendere e la buona battaglia da combattere.

Che Dio benedica tutti voi, le vostre famiglie e chi avete di più caro.

Santo Natale
Fr. Davide Nanni
Priore dei Cavalieri Crociati di Cristo Priorato di San Giorgio


Copyright © 2012 -2020
Priorato di San Giorgio
Tutti i diritti riservati, salvo diversamente indicato